Sicilia segreta. Un viaggio letterario in Sicilia: tra storia e mito

Sicilia segreta. Un viaggio letterario in Sicilia: tra storia e mito

Esiste un filo rosso che percorre la letteratura italiana offrendo una visione spesso originale e contraddittoria: è quella degli scrittori, e soprattutto dei romanzieri siciliani.

 

Sicilia segreta: tra ricordi e letteratura

Quando pensiamo alla Sicilia, inevitabilmente i ricordi si sovrappongono alle descrizioni letterarie, i fatti di attualità si intrecciano con le fantasie e il folklore si confondono con i luoghi comuni.

 

Le “Sicilie” degli scrittori

Nel tentativo di penetrare le contraddizioni di questa terra antica, ripensiamo alle “Sicilie” ritratte da scrittori e poeti: da quella provinciale di Verga a quella gattopardesca di Tomasi di Lampedusa, dalla “Sicilia di buchi nella roccia” di Vittorini a quella di “muri bianchissimi” di Quasimodo, dalla terra mitica di Bonaviri all’isola sensuale di Brancati fino alla Sicilia corrotta e omertosa di Sciascia. Su tutti si estende poi Pirandello che le ha rappresentate tutte.

 

Un’isola plurale

Come scrive Bufalino, la Sicilia è un’isola “plurale”, che soffre di un “eccesso d’identità”. Figurarsela è come guardare all’interno di un caleidoscopio nel quale i frammenti di plastica si scompongono e si ricompongono in immagini diverse, ma tutte veritiere.

Sicilia segreta - copertina per sito

Sicilia segreta. Un viaggio letterario in Sicilia

Un viaggio per scoprire la Sicilia attraverso libri, parole, sguardi ed emozioni di scrittori, poeti e viaggiatori che hanno narrato l’isola nel corso dei secoli.

Le tre punte: luoghi comuni

La Sicilia sfugge ad una rappresentazione univoca anche in considerazione della sua conformazione fisica e della sua storia che ha determinato un differente sviluppo delle sue tre città principali: la greca Catania, dinamica, indaffarata e attiva, l’araba Palermo, furba e svogliata, presuntuosa e improduttiva, e l’apatica Messina.

 

Sicilia segreta: il cuore puro

Da Fava a Impastato, da Francese ad Alfano, tutti giornalisti che hanno avuto il coraggio di mettere a nudo la realtà della propria isola, svelarne i falsi miti e sfatarne i pregiudizi. Ma anche gli scrittori hanno raccontato la Sicilia scavando nella storia e nella tradizione, nella mentalità e nella lingua.

 

In vacanza con la letteratura

Storia e tradizioni, cucina e letteratura, mare e montagne, città e borghi, la Sicilia ha da offrirne per tutti i gusti. Abbiamo parlato nel precedente articolo “Quater pass… Cosa vedere in Sicilia?” delle attrazioni, oggi vi abbiamo parlato dell’impronta letteraria di questa magnifica isola. Insomma, se trascorrerete le vostre vacanze in Sicilia, non potete partire senza il volume “Sicilia Segreta. Un viaggio letterario in Sicilia”.

Sicilia segreta ti guiderà in un viaggio nella storia, un itinerario fotografico contemporaneo accompagnato dalla voce senza tempo dei libri, dall’Odissea di Omero ai resoconti di viaggio del Grand Tour.