Quater pass a Madesimo: il comune italiano più lontano dal mare

Quater pass a Madesimo: il comune italiano più lontano dal mare

A 1550 metri di altitudine, in una lingua di terra lombarda incuneata in territorio elvetico, sorge Madesimo: il comune italiano più lontano dal mare.

 

Madesimo

Rinomato centro di villeggiatura estiva e invernale, Madesimo si trova in Alta Valle Spluga, sotto l’omonimo passo che conduce in Svizzera. Per quindici estati, dal 1888 al 1905, il poeta Giosuè Carducci scelse la località valtellinese per la sua villeggiatura.

copertina_libro_madesimo per sito

“Andai a Madesimo per la prima volta quando avevo poco più di due anni e da allora non ho smesso di tornarci.”

Il comune d’Italia più lontano dal mare. Madesimo. La sua storia, la sua vita
di Elena Paola Gaggini

Madesimo per ogni stagione

Paradiso di sole e neve in inverno, oasi di pace e tranquillità in estate, Madesimo è una base di partenza per numerose escursioni immerse nella quiete dei boschi o ascensioni verso le alte vette in un ambiente naturale vario e incantevole.

 

Sentieri facili nella natura

Bella d’inverno, con il suo comprensorio sciistico tra i più rinomati del panorama alpino, in estate basta percorrere a piedi o in mountain bike la via Spluga o scegliere tra i numerosi sentieri che conducono a rifugi e laghi alpini.

 

Il fondovalle di Madesimo

Partendo da via alle scuole, nel centro di Madesimo, si raggiunge il fondovalle costeggiando il corso del torrente Scalcoggia. Arrivati in fondovalle si può proseguire fino ai piedi dello Spadolazzo. Il panorama a sud è sulle piste da sci, parte del paese, l’Alpe Motta e le cime della valle.

 

Strada per Motta

La passeggiata porta da Madesimo a Motta lungo la strada a traffico limitato, attraversando un bel bosco di larici. Da Motta si può proseguire fino alla località Lago Azzurro.

 

Strada vecchia per Pianazzo

Partendo da Scalcoggia, sul lato sinistro della galleria, si segue la vecchia strada carrozzabile fino all’apertura della galleria. Lungo il percorso si possono ammirare due cascate: la cascata del Catino, alimentata dalle acque del torrente Scalcoggia, e la cascata di Pianazzo, che con i suoi 180 metri di salto è la cascata più alta della valle.

Se vivi e frequenti Madesimo o nutri interesse etno-antropologico nei confronti della storia di un Paese eterogeneo come l’Italia, scopri di più nel volume Il comune d’Italia più lontano dal mare. Madesimo