Parolario: la manifestazione culturale dedicata ai libri e alla lettura di Como

Parolario: la manifestazione culturale dedicata ai libri e alla lettura di Como

Si è conclusa sabato la diciannovesima edizione di Parolario, la manifestazione culturale comasca dedicata ai libri, alla lettura e alla cultura in senso più vasto, fatta di incontri gratuiti per mettere in contatto il pubblico con scrittori, filosofi, poeti, conferenze, dibattiti, musica, passeggiate, mostre, spettacoli e cinema.

 

Le manifestazioni dell’Associazione Culturale Parolario

Parolario è organizzato dall’Associazione Culturale Parolario, fondata a Como nel 2002.
L’Associazione Culturale Parolario si occupa della promozione e dello sviluppo della cultura, della diffusione del libro e di tutte le iniziative che ad esse possono essere collegate. Organizza manifestazioni e occasioni d’incontro su temi e problematiche d’interesse pubblico e iniziative che si ispirano ai valori della cultura.

 

I temi delle manifestazioni culturali dedicate ai libri e alla lettura

Nelle ultime edizioni di Parolario, gli incontri si sono ispirati a un tema differente come

  • Confini
  • Acqua
  • Il tempo
  • Naturale/Artificiale
  • Leggere il futuro
  • Il sogno
  • Il gusto ritrovato.

 

L’evento dedicato alla curiosità: Parolario

Quest’anno il tema è stato La curiosità. “Perchè” è una delle prima parole che impariamo da bambini. Dopo i balbettii e le prime sillabe, cominciamo a chiedere perché. E da lì in poi non smettiamo più.
Le parole, le persone, gli oggetti, le idee, le emozioni, i luoghi ci incuriosiscono: l’intero mondo è un vasto e delizioso, enigma da esplorare.
Parolario ci ha dunque invitato a curiosare nelle menti di scrittori e poeti, filosofi e scienziati, artisti e musicisti, per tenere acceso il piacere di chiedersi ancora una volta – insieme – il perché della bellezza e della stranezza delle cose.

 

Stampatore e media partner di Parolario: Bellavite NonSoloCarta

Da qualche anno anche Bellavite NonSoloCarta sostiene Parolario. Infatti, oltre ad aver dato il nostro contributo con la stampa dei materiali, siamo Media Partner con la nostra rivista Vivere, il periodico per un lettore curioso di tutto.

parolario la mostra culturale comasca sul libro e sulla lettura

Le presentazioni letterarie di Bellavite Editore

Potevano forse mancare i libri Bellavite Editore a Parolario? Ovviamente no. Infatti, venerdì 21 e sabato 22 presso Villa Olmo si sono tenute due presentazioni.

 

Le novità curiose di Bellavite: il manoscritto del tempo, manuale di scrittura creativa e un piccolo bagliore e un grande tuono

Il primo appuntamento intitolato “Le novità curiose di Bellavite: tre autori, tre libri tutti da scoprire” ha visto protagonisti Erminio Bonanomi con “Il manoscritto del tempo”, Ketty Magni con “Manuale di scrittura creativa” e Roberto Pozzi con “Un piccolo bagliore e un grande tuono”. Tre autori brillanti capitanati e accompagnati dall’autrice e giornalista Clementina Coppini che ha pubblicato con Bellavite Editore il romanzo “Alamaro

le presentazioni letterarie parolario 2019

Il manoscritto del tempo. E se Leonardo Da Vinci avesse inventato la macchina del tempo?

Leonardo Da Vinci torna a Imbersago. È il 15 aprile del 2000. Passeggia per le vie del paese, porta con sé una cassetta di legno come un bene prezioso, scende da uno strano marchingegno e in poche ore svanisce in un bagliore bluastro.

Passa qualche anno e, durante un’escursione lungo l’Adda, il dottor Diego Ventura e suo nipote Alex, trovano in quella cassetta un messaggio in codice per realizzare una macchina del tempo. Si trovano così catapultati nel XVI secolo al cospetto di Leonardo Da Vinci e del suo genio.

L’avventura non è priva di pericoli, per ritrovare la strada di casa dovranno affrontare personaggi ambigui e cavalieri sanguinari. Nell’anno del 500esimo di Leonardo, un libro che celebra il genio di Vinci senza tralasciare suspence e mistero.

Libro del mese su Vivere!

Manuale di scrittura creativa

L’autrice riporta la sua esperienza e narra con prosa leggera alcuni aneddoti significativi, conducendo l’aspirante scrittore lungo la via dell’apprendimento per poter comporre spontaneamente parole e frasi, e approfondire la funzione terapeutica della materia creativa.

Un libro ricco di curiosità e di aneddoti brillanti per stimolare la vena creativa di ognuno, senza limiti d’età. L’arte della parola scritta che trasferisce sulla pagina le emozioni e aiuta a sentirsi meglio. Un’occasione da non perdere per vivere l’emozione di un viaggio letterario, senza confini.

Un piccolo bagliore e un grande tuono

Paolo Balbiani è un giovane volontario italiano. È partito dal lago di Como per collaborare a un progetto di sviluppo sociale in Cile. Sono gli anni turbolenti del governo di Salvador Allende che sfoceranno nella sanguinaria dittatura di Augusto Pinochet.

Nelle lettere che invia al parroco del suo paese c’è tutto l’entusiasmo di un giovane che “offre un piccolo contributo alla costruzione di questo meraviglioso paese”. È sempre nelle lettere che conosciamo la storia del giovane alla ricerca del padre che non ha mai conosciuto, ma che ritroverà troppo tardi. C’è anche la storia di due amori, Laura e Guaco, tra cui sembra non saper scegliere.

Sarà il destino a decidere per lui: tre boati e tre fiamme in successione. La dura repressione politica ha inizio. Un Paese, il Cile, che l’autore comasco, conosce bene, per avervi trascorso più di vent’anni come insegnante

progetto earth

Earth: la collana di volumi, l’arte in ufficio e nelle scuole

La seconda presentazione ha trattato invece un progetto in collaborazione tra Level Office Landscape e Bellavite Editore e Bellavite Mostre & Eventi. “Earth – Un progetto per divulgare l’arte contemporanea” si articola in tre iniziative:

  • una collana di volumi intitolata Earth;
  • arte in ufficio;
  • arte nelle scuole.

 

Per quanto riguarda la proposta editoriale abbiamo pensato una collana di libri, il primo intitolato “Land Art” è uscito lo scorso novembre. La collana vede protagonisti gli studenti dello IED di Milano che con l’aiuto del professore e architetto, non che promotore del progetto, Massimo Gianquitto faranno delle ricerche per trovare il materiale che andrà poi inserito nei volumi delle varie tematiche.

 

La seconda tappa del progetto prevede invece degli allestimenti temporanei all’interno delle aziende che si presteranno. Un esempio lo abbiamo in Turchia nello studio di Architettura Dante O. Benini all’Abdi Ibrahim TAI Tower.

L’ultima iniziativa, ma forse la più importante, è quella di organizzare un ciclo di conferenze e seminari nelle scuole del territorio.

Il denominatore comune delle iniziative che compongono il progetto è dunque diffondere l’arte contemporanea.

eart: la collana di volumi, l'arte in ufficio e nelle scuole

Per non perdervi i prossimi eventi
iscrivetevi alla newsletter.