A tu per tu con… innocent drinks: fare del bene al pianeta e alle persone

A tu per tu con… innocent drinks: fare del bene al pianeta e alle persone

Abbiamo parlato ieri degli smoothie innocent preparati solo con il buono della natura, senza zuccheri aggiunti, conservanti o additivi. (Vai all’articolo Innocent drinks: “tanto di cappellino” per frutta sostenibile.)
Innocent drinks è un case study di successo targato Bellavite NonSoloCarta. Per loro ci siamo occupati di creare un box che rappresentasse loro e la loro visione. Ma conosciamoli meglio!

 

A tu per tu con… innocent drinks

Che cosa significa per voi “fare del bene”?
Per noi di innocent, fare del bene significa molte cose: creare prodotti buoni e sani, che aiutino le persone a vivere meglio e a lungo, usando solo ingredienti naturali. Fare del bene al pianeta, scegliendo solo ingredienti provenienti da agricoltura responsabile e impegnandoci per azzerare le nostre emissioni di CO2 quanto prima. Ma anche fare del bene alle persone assicurandoci che i diritti di tutte le persone coinvolte nella nostra catena produttiva, dalle piantagioni di frutta fino agli uffici, siano rispettati e supportando i soggetti e le comunità bisognose grazie alla Fondazione innocent e a iniziative come Tanto di Cappellino. Una filosofia che ci piace riassumere in: lasciare le cose meglio di come le abbiamo trovate.

 

Che partner è Bellavite NonSoloCarta?
La nostra collaborazione con Bellavite NonSoloCarta ci ha permesso di mettere in luce innocent e tutto quello che rappresenta, tramite materiali di qualità, studiati sempre nel totale rispetto dell’ambiente. La sostenibilità è sempre alla base di tutte le nostre collaborazioni.

 

Com’è nata l’idea del box natalizio con lana e ferretti da maglia?
La nostra necessità era quella di creare un kit per il lavoro a maglia da regalare ai centri di Auser Lombardia e ad alcuni influencers del mondo knitting. Avevamo bisogno di una scatola che parlasse di noi e che fosse al tempo stesso funzionale, sostenibile, accattivante e naturale. Con Bellavite abbiamo studiato varie soluzioni, fino a trovare quella perfetta. Robusta, da poter essere riutilizzata, e facile, da smaltire in modo ecologico, la scatola è stata apprezzatissima da tutti.

 

Quanti hanno aderito e quanto è stato raccolto da devolvere?
La campagna è stata un grandissimo successo: abbiamo raggiunto il nostro obiettivo di 50.000 cappellini e a breve riveleremo l’ammontare della donazione. Per scoprirlo, tenete d’occhio il nostro account instagram @innocentitalia

Curiosità: la carta nata… dalla frutta!

E a proposito di frutta… Un’innovazione importante nel campo della carta è la sua produzione in modo sostenibile grazie al riuso creativo di scarti di lavorazioni agro-industriale. Un esempio è il kiwi, anche se è possibile farlo anche con altri frutti come ciliegie, uva e agrumi.

Ideale per packaging e comunicazione stampata, questo tipo di carta viene realizzata aggiungendo gli scarti di lavorazione del kiwi alla cellulosa e agli altri ingredienti per la produzione della carta, andando a sostituire il 15% di fibre provenienti da albero. Si ottiene così una carta ecologica, di alta qualità e in linea con i principi dell’economia circolare.

La sostenibilità è un pilastro portante della tua filosofia aziendale?
Noi siamo il partner ideale per i tuoi progetti cartacei!

Infatti, dal 2008 cerchiamo di non spezzare il legame tra uomo e natura mirando alla salvaguardia dell’ambiente attraverso una serie di interventi compensativi, tali da azzerare totalmente le emissioni di Gas a effetto Serra nella realizzazione dei nostri prodotti, anche grazie alle certificazioni FSC®, GreenPrinting® e ZeroEmission®.

Contattaci commerciale@bellavite.it per fissare una consulenza gratuita.