Catalogo

1
Vedi il carrello “A memoria” è stato aggiunto al tuo carrello.
  • immagine a memoria
    • ISBN: 8020212000225
    • Pagine: 36 carte
    • Formato: 24,5 x 12,5 x 5,8 cm
    Prezzo:
    20.00 19.00

    “Un gioco, o forse no. Visuali ricorrenti, significative, uniche. Per conoscere un territorio. La Valsassina”: si presenta così il nuovo gioco progettato da Paolo Vallara, “A|Memoria”, realizzato per la linea Animagrigia®|Bellavite Editore, in collaborazione con l’associazione COE e la Galleria Melesi (Lecco).

    Costituito da 18 doppie carte, “contaminato” con i disegni dell’artista lecchese Tino Stefanoni che interpretano le architetture e i simboli della Valsassina, funziona come un normale memory. Coppia dopo coppia si svelano cibi, monumenti e angoli caratteristici del territorio.

    All’interno del gioco, oltre alle istruzioni, si trova una legenda per ogni disegno (in italiano e inglese), una sorta di piccola guida che percorre la Valsassina.

  • immagine a memoria
      Prezzo:
      20.00 19.00

      “Un gioco, o forse no. Visuali ricorrenti, significative, uniche. Per conoscere un territorio. La Valsassina”: si presenta così il nuovo gioco progettato da Paolo Vallara, “A|Memoria”, realizzato per la linea Animagrigia®|Bellavite Editore, in collaborazione con l’associazione COE e la Galleria Melesi (Lecco).

      Costituito da 18 doppie carte, “contaminato” con i disegni dell’artista lecchese Tino Stefanoni che interpretano le architetture e i simboli della Valsassina, funziona come un normale memory. Coppia dopo coppia si svelano cibi, monumenti e angoli caratteristici del territorio.

      All’interno del gioco, oltre alle istruzioni, si trova una legenda per ogni disegno (in italiano e inglese), una sorta di piccola guida che percorre la Valsassina.

    • A tavola con Leonardo
      Guido Stecchi
      • Pagine: 128
      • Formato: 145 x 210 mm
      Prezzo:
      14.00 13.30

      Non un libro di cucina rinascimentale né di “ricette di Leonardo”. Il grande artista e scienziato non fu cuoco né ristoratore, non scrisse ricette. O almeno non ci sono giunte: il patrimonio dei suoi scritti è frammentario e incompleto, è certo che tanto altro è stato perso, probabilmente anche importanti osservazioni sui “semplici”, ossia le piante officinali. È vero però che Leonardo fu “scalco”, ovvero sceneggiatore, scenografo e regista, di banchetti.

      Semplicemente alcuni protagonisti del buon mangiare italiano hanno voluto fare un omaggio, con un’idea che ricordasse lui e il suo ambiente, a un uomo che è forse il più accreditato testimonial dell’eclettica cultura e creatività italiane.

    • IlPreteAlpinista COP per sito
      di Domenico Flavio Ronzoni
      • ISBN: 978-88-7511-113-7
      • Pagine: 264
      • Formato: 167x240
      Prezzo:
      25.00 23.75

      Durante il pontificato di Giovanni Paolo II siamo stati abituati alle immagini di un Papa che amava frequentare le montagne italiane. Tuttavia, la qualifica di “Papa alpinista”, ben prima di lui l’aveva guadagnata un suo predecessore, Pio XI che fu papa dal 1922 al 1939 e che, quando era semplicemente don Achille Ratti, fu alpinista autentico e riconosciuto. Il libro rievoca la passione per la montagna di questo papa nell’approssimarsi, nel 2009, di ben quattro anniversari che lo riguardano: il settantesimo della sua morte (1939), l’ottantesimo della firma dei Patti Lateranensi (1929), il centoventesimo della sua ascensione al Monte Rosa (1889, prima italiana dal versante di Macugnaga, col raggiungimento della punta Dufour e la successiva discesa a Zermatt) e il centotrentesimo della sua prima messa (1879).

    • IMG_8785