Packaging: campi di applicazione degli astucci in cartoncino

Packaging: campi di applicazione degli astucci in cartoncino

Abbiamo già parlato delle fasi per realizzare un astuccio in cartoncino (Packaging: realizzare un astuccio in cartoncino che “buca lo scaffale”).
Oggi parliamo quindi dei principali campi di applicazione degli astucci in cartoncino.

 

Il packaging nella grande distribuzione organizzata

Il vantaggio della GDO (Grande Distribuzione Organizzata) è quello di esporre il prodotto alla vasta rete commerciale e alle sue declinazioni. Perché un prodotto venga notato in mezzo a tanti altri è necessario, come già dicevamo nel precedente articolo, che “buchi lo scaffale”, ovvero che si crei una simbiosi tra prodotto e involucro che svolga l’azione di spingere il consumatore all’acquisto.

 

I campi di applicazione degli astucci in cartoncino

I principali settori in cui troviamo gli astucci in cartoncino sono tre: cosmetico, farmaceutico, alimentare.

Post instagram (1)

Cosmetica

Nella maggior parte dei casi i prodotti di bellezza che acquistiamo sono inscatolati con un astuccio per la vendita. L’astuccio esprime l’anima del contenuto, ecco alcuni esempi:

  • Prodotto naturale con packaging minimale, essenziale e, talvolta, realizzato con prodotti eco-friendly.
  • Prodotto glamour, come un mascara, avrà un packaging in cui dominano i colori e gli effetti cartotecnici, che sfruttano tutte le innovazioni del momento per una maggior esposizione del brand.
Post instagram (2)

Farmaceutica

La farmacia è il regno degli astucci. Ogni farmaco, infatti, ha un astuccio ed una grafica facilmente riconducibile alla comunicazione del Brand. Per esempio:

  • Un farmaco generico avrà un packaging minimale e con pochi fronzoli
  • Un farmaco da banco (OTC) avrà colori ed effetti speciali

Queste distinzioni servono a imprimere nella mente del consumatore il colore predominante facilmente visibile sul punto vendita. Succede spesso di non ricordarsi il nome di un farmaco, ma di ricordarsi il colore della confezione.

sten-ritterfeld-MajwKB0xAF0-unsplash

Alimentare

Nonostante non sia l’involucro più diffuso in questo settore, beneficia di alcuni prodotti insostituibili tipici della cucina italiana. Pensate, per esempio, alla pasta, allo zucchero, al sale o a una scatola degli irrinunciabili corn flakes che ogni mattina ci accompagnano al risveglio.

Astuccio in cartoncino come sistema d’imballo

Qualsiasi settore merceologico e qualsiasi produttore, dal più piccolo al più grande, ha come voce di spesa l’astuccio da imballo.
L’utilizzo massiccio su larga scala dell’astuccio in cartoncino, come sistema d’imballo primario, è dovuto al minor costo di realizzazione e allo stoccaggio minimale che in gergo si dice “resi stesi in scatole”.

Vuoi che il tuo prodotto venga notato in mezzo a tutti gli altri?
Contattaci per una consulenza gratuita, studieremo un progetto su misura per te!