Vivibrianza racconta la passione per il territorio

Vivibrianza racconta la passione per il territorio

Vivibrianza è una collana nata più di venti anni fa che raccontava in sei volumi sei aree naturali del territorio brianzolo: Montevecchia e la Valle del Curone, la Valle del Lambro da Monza a Merone, la Valle dell’Adda, il Monte Barro e il San Genesio, il Pian d’Erba e i laghi Briantei e la Brianza delle Groane e della Brughiera.

Innovazione e freschezza

A distanza di anni, è emersa la volontà di rivedere i contenuti per conferire a questo progetto una nota di colore e una nuova vita. È nato, così, il nuovo Vivibrianza, patrocinato dal Parco Regionale di Montevecchia e della Valle del Curone, con l’obiettivo di promuovere il turismo locale attraverso una guida che non si limita ad indicare le comodità offerte dal territorio (negozi, ristoranti, agriturismi, alberghi…) ma si addentra in racconti, storie di vita e tradizione.

La prima differenza con le precedenti pubblicazioni è proprio il punto di vista. “Rivedere qualcosa di già scritto rappresenta sempre una sfida per qualsiasi autore. Anche in questo caso, prima di immergerci nella stesura dei testi, ci siamo soffermati su una fase preliminare che consisteva nel trovare insieme una strada di lavoro funzionale” racconta Michele Mauri, autore del volume sulle peculiarità di Montevecchia.
In questo senso, i testi non sono stati rieditati ma sono stati riscritti da zero senza mai perdere di vista l’obiettivo.

 

Il volume tiene presente due aspetti fondamentali:

  • il primo è quello pratico legato alle attività che nel corso degli anni hanno chiuso o si sono trasformate, richiedendo così un racconto di sé aggiornato
  • il secondo è quello emozionale.
    Alla luce del fatto che, negli anni, molti si sono imbattuti nella stesura di volumi sulla Brianza, era necessario trovare una chiave di lettura inedita in grado di catturare e coinvolgere il lettore.

 

Il fascino, il mistero e la magia che questi luoghi celano rappresenta il fil rouge del nuovo volume “Montevecchia e la Valle del Curone”. Il parco risulta essere, così, la meravigliosa scenografia per il racconto e la creazione di nuove storie e personaggi.

Vivibrianza 1

Il nuovo Vivibrianza in poche parole

Per riassumere, Vivibrianza: Montevecchia e la Valle del Curone è una guida in divenire dinamico destinata ad una lettura piacevole ed intrigante. Quest’ultima, nata per il turismo locale, rappresenta un viaggio esperienziale da vivere attraverso le parole di un narratore che spalanca le porte dell’immaginazione e conduce il proprio lettore in una macchia verde protetta. La bellezza dello scritto risiede nel fatto che lo scrittore non impone mai il proprio punto di vista ma guida il turista senza svelare le emozioni che solo alla vista possono essere provate: colori e profumi unici che ciascuno può fare propri.

Vivibrianza 2

Una collana rinnovata: le differenze principali

Dopo aver parlato del cambio di punto di vista della narrazione, è utile e molto importante sottolineare altre tre caratteristiche che differenziano il nuovo Vivibrianza da quello precedente:

Restyling del logo e del layout grafico dell’impaginazione

Nel volume in uscita, la presenza di immagini e del repertorio iconografico è preponderante grazie al supporto di fotografi appassionati della zona come Luca Sordi, consigliere del parco, che ha costruito parte dell’archivio fotografico. Un importante contributo all’opera è stato fornito da Paolo Vallara, graphic designer che ha curato l’aspetto visual del progetto.

Volume in doppia lingua

La scelta di produrre il volume in doppia lingua nasce dall’obiettivo di rendere appetibile la zona di Montevecchia e della Valle del Parco del Curone anche agli occhi di un turismo straniero. Come? L’auspicio è quello di incontrare l’interesse delle aziende che desiderano lasciare un omaggio legato al territorio ai clienti stranieri, in visita per motivi professionali, nella speranza che facciano ritorno nel loro tempo libero.

Tecniche di produzione 100% Green

In ultimo, ma non per importanza, il miglioramento delle tecniche di produzione che nella precedente collana consentivano di avere un riciclo di materiali del 50%.
Oggi, abbiamo raggiunto un risultato molto soddisfacente il linea con i nostri valori aziendali che ci hanno fatto conquistare il riconoscimento Zero Emission, grazie a determinati accorgimenti che ci hanno permesso di annullare le emissioni di Gas a effetto Serra:

  • utilizzo di materiali per la stampa a basso impatto ambientale
  • utilizzo di sistemi di produzione di energia rinnovabile
  • utilizzo di automezzi a metano per la distribuzione e la logistica
  • riduzione dei materiali di scarto
Vivibrianza 3

I partner del progetto Vivibrianza

Tra i principali partner commerciali si ricordano il Consorzio Salame Brianza, la Tenuta Valcurone, l’Agriturismo La Costa e l’Oasi Galbusera Bianca che hanno anche partecipato attivamente alla produzione dell’archivio fotografico, rendendosi disponibili ad interpretare il ruolo di “modelli per un giorno” e protagonisti di scatti che ritraggono momenti di vita quotidiana e attività tradizionali.

Vivibrianza 4

Quando uscirà il primo volume e dove verrà distribuito?

Il primo volume è disponibile nelle principali librerie della zona e non solo, oltre che sui principali siti di e-commerce.

Se ti senti più digital, puoi acquistarlo anche online