Earth in Office: un progetto tra arte contemporanea e mondo del lavoro

Earth in Office: un progetto tra arte contemporanea e mondo del lavoro

Venerdì 28 settembre è stato presentato il progetto “Earth in Office” presso lo Spazio Bellavite NonSoloCarta attraverso le parole di Michele Mauri, giornalista e direttore della rivista “Vivere”, e Massimo Gianquitto, architetto e docente di arte contemporanea presso lo IED di Milano.

Cos’è Earth in Office?

L’arte può regalare emozioni, veicolare idee, scaldare cuori, far volare l’immaginazione e molto altro. Su queste basi nasce Earth: un progetto di ricerca che mira a promuovere l’Arte Contemporanea attraverso tre canali: editoriale (con la pubblicazione di una collana dedicata al tema), espositivo (coinvolgendo aziende interessate a concedere i loro spazi per ospitare mostre) e didattico (attraverso un ciclo di conferenze e seminari).
L’obbiettivo è guidare il fruitore (sia esso un esperto o un semplice appassionato) nel vasto mondo dell’Arte Contemporanea, per mettere al centro il valore della bellezza.

Un progetto per valorizzare l’Arte in ufficio

Partendo dall’opera editoriale (la Collana Earth) il progetto avrà una sua naturale evoluzione negli spazi di lavoro che verranno contaminati da opere d’arte. “Arte in ufficio” sarà un ulteriore passo per diffondere cultura e trasmettere il concetto di bello.
A questo proposito il progetto è stato salutato con favore da Bene Assicurazioni S.p.A., che sta portando avanti in questi mesi una iniziativa simile, “Arte in Bene”: l’obbiettivo è quello di dedicare i propri spazi aziendali ad esposizioni di artisti contemporanei. Segno che il mondo dell’impresa, da più parti, sta sviluppando una rinnovata sensibilità verso il tema.
Arte a scuola” avrà invece l’obiettivo di trasmettere l’arte contemporanea attraverso un ciclo di conferenze e seminari sul territorio lombardo.

earth in office

Earth si propone di ampliare il proprio pubblico, condividendo contenuti artistici con:

  • gli appassionati
  • i curiosi
  • i non specialisti

e promuove il “concetto di Arte” come possibile parte integrante della vita di ciascuno.
Dopo anni e anni di carriera didattica al servizio dell’arte, l’appassionato e studioso Massimo Gianquitto ha proposto una collaborazione a Bellavite Editore per dar vita e concretezza ad un progetto con grande potenziale artistico.
Il progetto partito durante lo scorso anno accademico nasce dalla raccolta di tesine di ricerca di molti studenti meritevoli. Successivamente la creazione di una piccola redazione editoriale ha avuto il compito dei selezionare, secondo un criterio di merito, i migliori lavori. Sulla base di questo è stato realizzato il primo volume della Collana Earth, in uscita a novembre, e che avrà come tema la Land Art.

earth in office

I numeri della collana

La collana prevede otto uscite che raccontano la storia dell’arte contemporanea dal punto di vista di mutamenti tematici ed espressivi:

  • Land Art
  • Graffitismo e Street Art
  • Happening & Performances
  • Post-human e identità di genere
  • Multiculturalismo e post-coloniale
  • Installazioni
  • Ambienti/Environments
  • Transitorietà e permanenza nell’arte

Otto temi diversi per una radice comune: l’arte ha bisogno di comunicare, di fare breccia negli occhi, nelle menti e nelle emozioni di chi la ammira veicolando messaggi forti e pungenti in linea con i temi attuali dell’epoca: nazionalismi, localismi, sessualità, identità di genere e migrazione.

earth in office

La prima uscita: Land Art

Il primo volume parla della Land Art, nata alla fine degli anni ’60 negli Stati Uniti. Questa corrente artistica sovverte le logiche del tempo: si passa da arte circoscritta a tele nei musei a fruizione libera e aperta. La relazione tra fruitore e opera diventa diretta, un rapporto intimo di comunicazione reciproca.
Deserti, colline, foreste: l’intera superficie terrestre diventa una grande tela attraverso la quale veicolare un messaggio; non solo quello del confronto uomo-natura, ma anche riflessioni sul concetto di fruizione, tematiche ambientali, riscoperta dell’arte come mezzo per intervenire sulla realtà.

Un esempio di tali opere è il “Floating Piers” di Christo che nel 2016 presentò un’opera straordinaria sul lago d’Iseo collegando con una passerella gallegiante la sponda bresciana del lago all’isola di Monte Isola. Il primo volume sarà corredato sia da fotografie delle opere descritte che dalle loro riproduzioni tramite acquarello, interpretate dall’artista Massimo Bollani.

Scoprite i segreti del primo volume di Earth dedicato alla Land Art.

earth in office

[Robert Smithson , Spiral Jetty (1969-1970, Great Salt Lake, Utah, USA)]

Il tuo sostegno è importante

Per dare un avvio significativo al progetto, il sostegno di aziende e associazioni è per noi fondamentale. Con questo obbiettivo abbiamo organizzato la presentazione di “Earth in office” lo scorso 28 settembre: il progetto sta partendo, ma ogni nuova adesione è ben accetta!

Sei una realtà interessata all’arte? Vorresti sostenere iniziative culturali? Vuoi lasciare il tuo segno su una nuova collana editoriale oppure aprire le porte della tua azienda ad un evento d’arte?

Contattaci e ti daremo maggiori informazioni su come sostenere il progetto

earth in office

[I protagonisti dell’evento del 28 settembre: (da sinistra) Michele Mauri (giornalista), Massimo Gianquitto (autore) e Paolo Bellavite (editore) illustrano al pubblico il progetto “Earth in Office”.]