I libri di "Brianze"

0
  • Diario del Viaggio in Brianza - per sito
    di Stendhal
    • ISBN: 978-88-7511-120-5
    • Pagine: 80
    • Formato: 125x195
    Prezzo:
    6.00 5.82

    Sulla tomba del cimitero di Montmartre, dove Stendhal riposa dal 1842, l’epigrafe da lui stesso predisposta, recita “Arrigo Beyle – milanese – scrisse, amò, visse”.
    A distanza di oltre centonovant’anni dal suo memorabile Voyage dans la Brianza (agosto 1818), un volume che ricorda lo scrittore “milanese”, corredato da una sua operetta sconosciuta ai più: Il forestiere d’Italia, ambientata a Desio.
    Il Diario contiene una serie di schizzi, accennati con mano rapida e veloce, con uno spirito a metà tra il turista e un vedutista alle prime armi.
    Si racconta il viaggio, all’uscita da Milano, e la sosta nei diversi paesi: Giussano, Canzo, Inverigo, Asso, Pusiano, Oggiono. Tappe fugaci, in cui avviene l’incontro con l’umanità del luogo: uomini e donne ritratti con pochi tratti indelebili.

    LA COLLANA I LIBRI DI “BRIANZE” E’ EDITA IN COEDIZIONE TRA ASSOCIAZIONE CULTURALE BRIANZE E BELLAVITE EDITORE

  • L-erba voglio_per sito
    disagiografia di un cantautore - Francesco Magni
    • ISBN: 978-88-7511-291-2
    • Pagine: 132
    • Formato: 125 x 195 mm
    Prezzo:
    9.00 8.73

    È il 1980 quando Francesco Magni – Capriano di Briosco, classe 1949 – rompe gli schemi del festival di Sanremo con l’apparentemente scanzonata canzone “Voglio l’erba voglio”, vincendo il premio della Critica. Un’avventura musicale iniziata negli anni ’70, sempre intrisa di una grande grinta poetica che ha visto la collaborazione di Magni con artisti di grande rilievo sulla scena italiana e non solo. Un racconto in bilico tra un’autobiografia e un romanzo di viaggio in cui il cantante ripercorre le tappe più significative della sua vita e della sua carriera artistica.

  • Lerba voglio_per sito
    di Francesco Magni
    • ISBN: 978-88-7511-291-2
    • Pagine: 132
    • Formato: 125x195
    Prezzo:
    9.00 8.73

    È il 1980 quando Francesco Magni – Capriano di Briosco, classe 1949 – rompe gli schemi del festival di Sanremo con l’apparentemente scanzonata canzone “Voglio l’erba voglio”, vincendo il premio della Critica. Un’avventura musicale iniziata negli anni ’70, sempre intrisa di una grande grinta poetica che ha visto la collaborazione di Magni con artisti di grande rilievo sulla scena italiana e non solo. Un racconto in bilico tra un’autobiografia e un romanzo di viaggio in cui il cantante ripercorre le tappe più significative della sua vita e della sua carriera artistica.

  • La pazza del Segrino - per sito
    di Ippolito Nievo
    • ISBN: 978-88-7511-121-2
    • Pagine: 96
    • Formato: 125x195
    Prezzo:
    6.00 5.82

    “L’autunno venturo, se vi muove il desiderio d’una gita per quelle bande, o festosi villeggianti della Brianza, non ispaventatevi d’un nome che ricorda, a quanto si dice, la storia d’una principessa del mondo antico morta lì presso di crepacuore, e ricordatevi di visitare il laghetto del Segrino. Se mai sulle sue rive incontraste due belle donnine, l’una rosea e bionda come un angiolino di Paolo Veronese, vestita modestamente da damina campagnuola, l’altra bianca e melanconica dagli occhi neri e soavi, acconciata alla contadinesca, salutate di cuore a nome mio la Camilla e la Celeste”.
    Così Ippolito Nievo chiude La pazza del Segrino, la breve novella campagnola ambientata lungo le rive della piccola e verde bacinella adagiata nelle prealpi lariane, dove “piramideggiano erti e nebbiosi i così detti Corni di Canzo”. Celeste, la pazza, è una emanazione del Segrino: è una creatura che pare trovare in quel lago senza increspature una risposta al suo misterioso modo di guardare le cose. La “bell’acqua”, richiamo irresistibile per Celeste, è la cifra di una bellezza imperfetta che è anche idealità morale…

    LA COLLANA I LIBRI DI “BRIANZE” E’ EDITA IN COEDIZIONE TRA ASSOCIAZIONE CULTURALE BRIANZE E BELLAVITE EDITORE

  • Quel maledetto coltello - per sito
    di Emilio De Marchi
    • ISBN: 978-88-7511-123-6
    • Pagine: 48
    • Formato: 125x195
    Prezzo:
    6.00 5.82

    Volumetto educativo di De Marchi che narra la tragedia di Stefano, detto “el bel biondin”, figlio unico di una vedova, persona correttissima e amata da tutti, ucciso da una coltellata nel tentativo di sedare un lite. L’intento educativo traspare non solo dalla vicenda – che si dice ispirata ad una storia vera – ma anche dal richiamo agli articoli del codice penale del tempo, ad uso e consumo di chi amava girare con “quel maledetto arnese, col suo manico saldo nel pugno, colla sua punta che fa rabbrividire”.

    LA COLLANA I LIBRI DI “BRIANZE” E’ EDITA IN COEDIZIONE TRA ASSOCIAZIONE CULTURALE BRIANZE E BELLAVITE EDITORE